Operatori Finanziari
Banche italiane

Cassa Rurale Bassa Anaunia

cassa-rurale-anunia

Cassa Rurale Bassa Anaunia

https://www.cr-bassanaunia.net
SEDE LEGALE:
Via C.Battisti, 11
38010 DENNO (TN)
Tel 0461.655535
Fax 0461.655728

Filiale:
Via Roma, 5
38010 VIGO DI TON (TN)
Tel 0461.657831
fax 0461.657171 e-mail: [email protected] e-mail certificata [email protected]

La Cassa Rurale Bassa Anaunia

La Cassa Rurale Bassa Anaunia Bcc opera da più di un secolo nei paesi della bassa valle di Non ed è attualmente tra le più piccole casse rurali della provincia di Trento.

Le ridotte dimensioni potrebbero sembrare un limite, ma noi crediamo fermamente siano un vantaggio: ci danno la possibilità di essere più vicini ai nostri clienti e soci, che conosciamo uno ad uno per nome, di intercettare i bisogni delle nostre comunità, accompagnando lo sviluppo del territorio e sostenendo gruppi e associazioni locali.

Il passato ci dice che la nostra Cassa ha superato situazioni e momenti più difficili di quelli attuali, basti pensare agli anni della guerra e della povertà. I principi della cooperazione e della solidarietà ci hanno permesso di arrivare fino ad oggi e crediamo siano i fondamenti su cui basare il nostro futuro. Questi valori vanno riscoperti, vissuti e fatti conoscere alle nuove generazioni.

Cooperazione – mutualità – legame con il territorio, queste sono le caratteristiche che ci distinguono e che ci fanno dire di essere “una banca differente”.

La Cassa Rurale Bassa Anaunia BCC è nata nel 1993 dalla fusione tra la Cassa Rurale di Denno e la Cassa Rurale Vigo d’Anaunia entrambe fondate nel 1901.
La società ha la sede legale nel comune di Denno e un punto operativo a Vigo di Ton.
Alcuni cenni storici…

Cassa Rurale di Denno
” La Cassa Rurale di Denno fu fondata il 24 gennaio 1901, grazie all’impegno e al coraggio del parroco del paese don Pietro Scaramella originario di Caldes e di altri 16 soci fondatori. Don Scaramella fu nominato presidente del primo consiglio di amministrazione, carica che ricoprì fino al 1907 e la sede fu eletta presso la Canonica di Denno.
” La matrice cattolica della nascente Cassa Rurale, testimoniata anche dal fatto che tra i soci fondatori c’era il parroco, il suo cooperatore e il sacrestano, aiutò lo sviluppo della stessa. La gente capì subito l’importanza dei principi che sorreggono gli istituti cooperativi, e così a Denno, come in altre paesi del Trentino sorse la Cassa Rurale.
” All’inizio la Cassa ebbe una vita particolarmente difficile viste le tristi condizioni del paese, la cui economia, basata essenzialmente sul baco da seta, sulla vite e su qualche capo di bestiame , non dava risorse per un attività bancaria di credito e risparmio.
” La tenacia e la parsimonia della gente e un’attenta gestione della direzione consentirono alla Cassa, dopo un decennio di attvità, di avere un’adeguata disponibilità di mezzi finanziari per porsi come base insostituibile per la promozione e l’incentivazione delle iniziative agricole, artigiane e commerciali del paese.
” Superati gli anni difficili della prima e seconda guerra mondiale, la Cassa Rurale ha accompagnato gli investimenti nel settore agricolo e zootecnico che ha visto nel corso degli anni l’affermazione della frutticoltura in particolare della mela con la nascita dei primi consorzi ortofrutticoli.

Cassa Rurale Vigo d’Anaunia
” La Cassa Rurale di Vigo d’Anaunia nacque il 19 marzo del 1901 grazie all’impegno di 22 soci fondatori. Al primo posto del libro soci si trova il nome di don Giacinto Vedovelli nativo di Breguzzo e parroco a Vigo di Ton che si fece promotore della nascita della Cassa Rurale nel paese e ne divenne il primo presidente rimanendo in carica fino al 1910.
” Nel corso dei primi anni di attività la Cassa Rurale ha saputo superare le difficoltà legate ad un contesto economico locale basato prevalentemente su un’agricoltura povera, dove le precarie condizioni di vita avevano spinto molte famiglie ad emigrare oltre Oceano in cerca di fortuna.
” La Cassa Rurale oltre a fare credito alle famiglie ha contribuito allo sviluppo economico del paese collaborando con le altre realtà cooperative quali la Famiglia Cooperativa e il Caseificio Sociale.
” Lo sviluppo dell’agricoltura va di pari passo con il miglioramento delle condizioni economiche delle famiglie che hanno trovano nella Cassa Rurale di Vigo di Ton un sostegno per finanziare gli interventi di ammodernamento delle aziende agricole e per l’investimento dei propri risparmi.

Cassa Rurale di Termon e Cassa Rurale di Toss … un ricordo lontano
” Le generazioni più giovani probabilmente ignorano la storia di queste due Casse Rurali.
” La Cassa Rurale di Termon è stata una delle prime della Bassa Val di Non ad essere fondata, la sua nascita risale al 15 maggio 1898 e il legame con il paese di Denno fu sempre molto stretto non solo perché nel 1928, in epoca fascista, anche Termon fu annesso al “Comune Grande” di Denno ma anche perché nel 1950 per la liquidazione della Cassa Rurale, avvenuta in seguito alle limitate risorse legate al piccolo ambito territoriale di competenza, venne dato incarico al consiglio di amministrazione e al collegio sindacale della Cassa Rurale di Denno. Un rapporto dunque intenso tra i due paesi, testimoniato ancora oggi dai molti clienti e soci della Cassa Rurale Bassa Anaunia residenti nella frazione di Termon.
” La Cassa Rurale di Toss fondata nel 1905 su sollecitazione del parroco, ebbe una vita breve e tormentata, non riuscì mai a radicarsi in paese e le sue notizie si perdono alla vigilia della prima guerra mondiale. Nel corso degli anni i residenti di Toss divennero soci e clienti della vicina Cassa Rurale di Vigo d’Anaunia.

La fusione in Cassa Rurale Bassa Anaunia
” Agli inizi degli anni 90 anche nella Bassa Valle di Non si inizia a parlare di fusioni. Il progetto iniziale prevedeva un accordo a quattro tra le Casse Rurali di Campodenno, Flavon, Denno e Vigo d’Anaunia. Il progetto è ambizioso: unire in un unico polo i quattro istituti di credito cooperativo che operano nella parte sud della Val di Non. L’idea di creare un polo a quattro è destinata ben presto a sfumare: Flavon e Campodenno scelgono di essere incorporate nella Cassa Rurale di Tuenno, mentre Denno e Vigo d’Anaunia proseguono verso l’unificazione che sfocerà nella creazione dell’attuale Cassa Rurale Bassa Anaunia Bcc (1993).

Notizie tratte dal libro “Tre monete per cent’anni di storia – le vicende della cooperazione in Bassa Anaunia” di Vittorio Nardon, anno 2002.

Related posts

Moneynet S.p.A. – Payment Service Provider

admin

Banca Passadore & C.

admin

Banca Leonardo

admin

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi